FSAmbiente di Fabiana Crivaglia – P.IVA 03710310131

Gli obblighi dei lavoratori in materia di dispositivi di protezione individuale

I DPI, un diritto-dovere dei lavoratori

Secondo l’attuale normativa sulla sicurezza, i lavoratori hanno il diritto che gli sia garantita una protezione adeguata da tutti i pericoli correlati all’attività svolta. Per i rischi che non possono essere evitati o limitati adeguando le caratteristiche dei luoghi di lavoro e le modalità di svolgimento delle varie operazioni, devono ricevere dall’azienda, a titolo gratuito, gli opportuni dispositivi di protezione individuale.

Oltre a ricevere i DPI più idonei a garantire una protezione adeguata e rispettare criteri di ergonomicità ed adattabilità al singolo individuo, i lavoratori devono essere opportunamente formati sul loro corretto uso e modalità di impiego.

Leggi anche: Gli obblighi del datore di lavoro in materia di dispositivi di protezione individuale

Naturalmente, a questi diritti garantiti inderogabilmente, per i lavoratori destinatari dei DPI corrispondono altrettanti doveri, che non possono assolutamente essere disattesi.

Il lavoratore come primo garante della sicurezza in azienda

I doveri dei lavoratori in materia di DPI sono dei veri e propri obblighi di legge. La normativa di riferimento, il D.Lgs.81/08, individua come lavoratore qualunque soggetto che svolga un’attività, a titolo oneroso o gratuito, compreso l’apprendistato, il tirocinio e tutte le forme assimilabili ad una prestazione lavorativa subordinata al rispetto delle indicazioni fornite dal datore di lavoro, che può essere privato o pubblico.

Fra le indicazioni che il lavoratore è tenuto ad osservare, le norme previste per proteggere e tutelare la sua incolumità, salute e sicurezza hanno un’importanza fondamentale.

Infatti, l’orientamento giuridico tende ad attribuire al lavoratore una posizione di sempre maggiore rilievo, facendone il primo garante della sicurezza sul luogo di lavoro. Il suo comportamento deve essere quindi guidato dalla piena osservanza delle norme sulla sicurezza.

La piena responsabilità del lavoratore

Infatti, il D.Lgs. 81/2008 stabilisce molto chiaramente che, dopo che il datore di lavoro ha fornito i DPI adeguati ed erogato l’opportuna formazione, il lavoratore ha la piena responsabilità della loro corretto utilizzo e manutenzione, e di eventuali inosservanze.

In sintesi, i lavoratori che utilizzano dei DPI sono obbligati a:

  • Frequentare il programma di formazione/addestramento predisposto dal datore di lavoro, in azienda o in altre sedi;
  • utilizzare i DPI ogni volta che le condizioni lo richiedono, in modo corretto e conforme alle informazioni del produttore dei dispositivi e alla formazione/addestramento ricevuto;
  • provvedere alla pulizia, cura e manutenzione dei propri DPI;
  • non modificare o alterare in alcun modo i DPI, perché questo potrebbe renderli inefficaci o non più conformi alle norme;
  • segnalare tempestivamente all’azienda eventuali rotture, difetti, o altre variazioni nelle condizioni d’uso e manutenzione eventualmente riscontrate nei DPI affidati.

Oltre ad essere obblighi previsti dalla legge, la maggior parte di queste indicazioni consistono nell’adottare un atteggiamento ispirato al buon senso e alla responsabilità personale in tema di salute e sicurezza.

Non bisogna mai sottovalutarli: un comportamento distratto, negligente, o imprudente può esporre il lavoratore ad un rischio per la propria incolumità e a severe conseguenze dal punto di vista legale.


VUOI SCEGLIERE
I DPI PIÙ ADATTI
ALLA TUA AZIENDA?

SFOGLIA I NOSTRI CATALOGHI:

FORNITURE DPI

PRENOTA LA TUA PRIMA CONSULENZA GRATUITA
CHIAMA ORA IL 320/6393194
O CLICCA QUI PER CONTATTARCI SU

2 comments

  1. […] Leggi anche: Gli obblighi dei lavoratori in materia di dispositivi di protezione individuale […]

  2. Roberto Moccia

    Ho sempre detto alla mia squadra di indossare un equipaggiamento protettivo adeguato. Oltre alla maschera, che ora è obbligatoria, ho detto che per la maggior parte dei lavori si devono usare anche occhiali protettivi. Se si guarda a quanti incidenti sul lavoro accadono ancora ogni anno, bisogna agire in qualche modo e rendere il lavoro in cantiere più sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.